Meditazioni festive - Sta ogni istante in agguato per sorprenderci e trovare un modo per farci sorridere

II DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO
Anno A

Vangelo  Gv 1, 29-34
Dal vangelo secondo Giovanni
In quel tempo, Giovanni, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: «Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Egli è colui del quale ho detto: “Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me”. Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell’acqua, perché egli fosse manifestato a Israele». 
Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell’acqua mi disse: “Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo”. E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio».
 

Giovanni testimonia: “è Lui!” eccolo, è lui che ho annunziato, colui per il quale ho battezzato tante persone nel Giordano, colui per il quale ho gridato nel deserto, colui sul quale ho visto scendere lo Spirito, colui del quale ho sentito proclamare “questi è il mio Figlio diletto, ascoltatelo”, colui per il quale pure mentre ero nel grembo di mia madre ho esultato di gioia! è lui!
Ho dedicato tutta la mia vita a lui e non posso non testimoniarlo!
Perché è questo il senso della mia vita!
La testimonianza! È questo il senso della vita di ogni cristiano! Dobbiamo annunziarlo, dobbiamo gridarlo dai tetti, dobbiamo fare di tutta la nostra vita una prova reale della Sua esistenza!
Perché anche noi abbiamo visto e vediamo ogni giorno la Sua presenza! Che sia un raggio di sole o una goccia di rugiada, che sia una tempesta o un arcobaleno, che sia un soffio di vento o il canto di un uccellino, che sia il sorriso di un bimbo o uno sguardo carico di amore… è Lui e sta in ogni cosa, in ogni persona.
Sta ogni istante in agguato per sorprenderci e trovare un modo per farci sorridere, per riempirci del Suo Amore.
E per toglierci ogni dubbio della Sua presenza viene a manifestarsi ogni giorno sugli altari di tutto il mondo sotto le specie del pane e del vino!
E noi lo abbiamo visto… si che lo abbiamo visto! Allora che aspettiamo a fare della nostra vita una costante testimonianza? Come fare? Donando Amore, gioia, bellezza nella consapevolezza di non essere noi a donare ma di essere specchio che riflette il Suo Amore la Sua Gioia e la Sua bellezza!!!

Evelissima

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringraziamo per il tuo intervento, ti invitiamo a firmarlo .... almeno il nome. Se inerente al tema, sarà pubblicato quanto prima. Avvertiamo che i commenti con links pubblicitari non verranno pubblicati.