Meditazioni festive - Avverrà! Ma… c’è un “ma”!


II DOMENICA DI AVVENTO
Anno C 
Vangelo  Lc 3,1-6

Dal vangelo secondo Luca
Nell'anno quindicesimo dell'impero di Tiberio Cesa­re, mentre Ponzio Pilato era governatore della Giudea. Erode tetràrca della Galilea, e Filippo, suo fratello, tetràrca dell'Iturèa e della Traconìtide, e Lisània tetràrca dell'Abilène, sotto i sommi sacerdoti Anna e Càifa, la parola di Dio venne su Giovanni, figlio di Zaccaria, nel deserto.
Egli percorse tutta la regione del Giordano, predicando un battesimo di conversione per il perdono dei peccati, com'è scritto nel libro degli oracoli del profeta Isaia: 

«Voce di uno che grida nel deserto: 
Preparate la via del Signore, 
raddrizzate i suoi sentieri! 
Ogni burrone sarà riempito, 
ogni monte e ogni colle sarà abbassato; 
le vie tortuose diverranno diritte 
e quelle impervie, spianate. 
Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio!». 

E sarebbe ora che ci dessimo una smossa tutti quanti per bonificare questo deserto!
Eh si! perché prima o poi “ogni burrone sarà riempito, ogni monte e colle sarà abbassato, le vie tortuose diverranno diritte e quelle impervie spianate” e questo avverrà di sicuro che lo vogliamo o no, che ci impegniamo o meno!
Avverrà! Ce lo ha promesso dai tempi di Isaia!
Ma… c’è un “ma”!
Lui chiama noi, adesso a farlo! E se non lo facciamo, un giorno, vedremo anche noi la salvezza di Dio ma non potremo averne parte perché ci siamo rifiutati di collaborare!
Cosa dobbiamo fare? Esattamente come ha fatto Giovanni, dobbiamo annunciare il Regno di Dio, il regno dell’Amore sincero e della Gioia pura, anche se a volte per farlo è necessario percorrere tanta strada!
Evelissima

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringraziamo per il tuo intervento, ti invitiamo a firmarlo .... almeno il nome. Se inerente al tema, sarà pubblicato quanto prima. Avvertiamo che i commenti con links pubblicitari non verranno pubblicati.