24 marzo, Giornata di digiuno e preghiera per i missionari martiri

Fin dal 1993 il Movimento Giovanile Missionario delle Pontificie Opere Missionarie (POM), promuove la celebrazione della Giornata di preghiera e digiuno in ricordo dei missionari uccisi lo scorso anno nella testimonianza del Vangelo. 
La data scelta tradizionalmente per questa Giornata, il 24 marzo,  ricorda l’anniversario della morte di monsignor Oscar A. Romero, Arcivescovo di San Salvador (1980), assassinato mentre era intento a celebrare l’Eucaristia nella cappella dell’ospedale, insieme con gli ammalati. 
E' stato un episodio che ci ha scosso profondamente ma non unico. Infatti ancor oggi sono ancora numerosi i missionari per vengono uccisi a causa del loro amore per il Vangelo e per la promozione umana. 
Anche noi – singoli e comunità cristiane – non vogliamo solo ricordare i missionari martiri, ma vedere in loro il totale affidamento a Colui che per primo ha dato la vita per noi. I fedeli vengono invitati ad “unirsi" al dono che Gesù ha fatto di se stesso e al sacrificio della vita dei missionari uccisi.
Per conoscere i nomi dei missionari uccisi lo scorso anno clicca su Agenzia Fides
Su www.missioitalia.it puoi trovare spunti e riflessioni per la celebrazione.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringraziamo per il tuo intervento, ti invitiamo a firmarlo .... almeno il nome. Se inerente al tema, sarà pubblicato quanto prima. Avvertiamo che i commenti con links pubblicitari non verranno pubblicati.