Contribuiamo a far conoscere ai vescovi l’Ordo Virginum in vista della nota pastorale della CEI

Articolo scritto sabato, 03 settembre 2011

 All’incontro nazionale che si è svolto a Bergamo in questi giorni, S.E. Mons. Oscar Cantoni, vescovo di Crema e membro della Commissione per il Clero e la vita consacrata, ci ha comunicato che la Commissione C.E.I. ha pensato di riprendere in mano la “Nota pastorale sull’Ordo Virginum” rivolta ai vescovi (vedi Atti degli anni precedenti e Fogli di collegamento) e di accompagnarla con un testo che trattasse delle questioni più pratiche e concrete o problematiche.

In merito a questa parte il Vescovo di Crema ha espresso la possibilità, per chi volesse, e nell’arco di 24 ore, di dargli per iscritto e in via informale, delle osservazioni personali e raccomandazioni sulla nostra realtà, sia in positivo che in negativo, che possano essergli utili nell’approntare una bozza di testo che sarà sottoposta alla Commissione.

L’assemblea delle vergini consacrate partecipanti all’incontro nazionale ha fatto presente, attraverso il collegamento, che la modalità maturata nel corso degli anni in Italia non va in questa direzione piuttosto si esprime con testi condivisi, rispettosi dell’indole personale di questa forma di vita e del suo essere inserita in un ordo diocesano, in relazione sororale tra Chiese locali, frutto di una consultazione comune e con tempi adeguati.

Non è stato possibile in quella sede operare in tal  senso e, nonostante ciò abbia creato un certo disagio, si è pensato di vivere in modo propositivo questa situazione all’insegna della fiducia tra sorelle che si parlano anche se hanno voci diverse, desiderio di vivere concretamente la comunione e di dare voce a tutte singolarmente coltivando uno spazio di interlocuzione reale.

Per questo si è pensato di condividere un sistema di consultazione agile e veloce, che raccolga in tempi brevi e nel modo più ampio e vario possibile osservazioni pratiche sulla concretezza della nostra vita che parlino al cuore dei nostri vescovi e li aiutino ad osare di lasciar crescere le nostre vite di donne discepole del Signore con apertura, creatività, serietà, e a suggerire nel modo più consono a questa vita diversa, nel suo formarsi e fiorire, da altre modalità di vita consacrata.

Ci scusiamo in anticipo se la forma richiesta è molto stringata però è scelta opportunamente per focalizzare l’attenzione su aspetti nodali data la brevità dei tempi e le esigenze di immediatezza da parte dell’estensore.
È possibile inserire materiale dal 4 all’8 settembre.
Il collegamento è stato informato dell’iniziativa e ad esso tutto il materiale sarà inviato il 9 settembre perché lo inoltri in forma integrale a S.E. Mons. Cantoni secondo la disponibilità espressa in assemblea anche per qualsiasi altro contributo personale o comune che riceveranno anche dopo il convegno.

Abbiamo scelto di utilizzare il blog siciliano perchè il sito del collegamento non è ancora pronto per creare una community. Ringraziamo in anticipo le nostre amiche della Sicilia per il lavoro tecnico svolto.
Ci auguriamo che anche questo semplice strumento venga valorizzato da tutte.


Grazie
Chiara Bottacini, Diocesi di Verona
Daniela Spatola, Arcidiocesi di Palermo
Lorena Cardone, Diocesi di Torino

AVVERTENZE
Non sono previsti interventi che avviano discussioni come nei forum (es. non sono d’accordo con…) tuttavia è possibile sottoscrivere una annotazione (con firma)
Per coloro che desiderano mandare delle annotazioni in via più riservata, cioè leggibile solo dalle web master del sito, è possibile farlo utilizzando l’area CONTATTAMI: Daniela aggiungerà i messaggi ricevuti agli altri in fase di consegna
Al termine della consultazione il lavoro inviato sarà a disposizione di tutte coloro che hanno partecipato e ne facciano richiesta
Prima di essere consegnati al collegamento i testi saranno raggruppati nei due grandi settori consacrate e donne in formazione, che al loro interno saranno suddivisi nei due sottoinsiemi:
1) snodi problematici su cui si ritiene utile esercitare ascolto sapiente e discernimento prudente
2) fondamenti e valori  da custodire e alimentare
POSSIBILI SPUNTI
Proviamo a riflettere, accanto agli altri spunti che lo Spirito Santo suggerirà a ciascuna, su alcuni aspetti fondamentali per la nostra realtà vocazionale.

Per le consacrate:
La formazione permanente della vergine consacrata all’interno del proprio Ordo diocesano, la quale si pone accanto alla formazione personale di ciascuna: utilità, modalità, tempistiche, aspetti problematici, desiderata.
Rapporto col Vescovo e, laddove è presente, rapporto col suo delegato per l’OV: modalità d’incontro, aspetti problematici, desiderata, altri aspetti utili da sottolineare.
Vita nel mondo e vita pastorale: come si possono coniugare nella vita della donna consacrata a Dio nell’Ordo Virginum.
 Per le consacrande:
La formazione della donna che si prepara a ricevere la consacrazione nell’Ordo Virginum: modalità, tempistiche, aspetti problematici, desiderata.
• Rapporto col Vescovo e, laddove è presente, rapporto col suo delegato per l’OV: modalità d’incontro, aspetti problematici, desiderata, altri aspetti utili da sottolineare.
Vita nel mondo e vita pastorale: come si possono coniugare nella vita della donna che si sta preparando a donare la propria vita a Dio nell’Ordo Virginum.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringraziamo per il tuo intervento, ti invitiamo a firmarlo .... almeno il nome. Se inerente al tema, sarà pubblicato quanto prima. Avvertiamo che i commenti con links pubblicitari non verranno pubblicati.