Salviamo Asia Bibi

Articolo scritto sabato, 13 novembre 2010


Articolo di Zenit su altre donne denunciate

Asia Bibi, cristiana pakistana, madre di due bambini, operaia agricola di 37 anni è stata giudicata colpevole di blasfemia e condannata a morte per non aver voluto rinnegare la propria fede. Alcune donne che lavoravano con lei cercavano di convincerla a rinunciare al cristianesimo e a convertirsi all’islam. Durante la discussione, Bibi ha risposto parlando di come Gesù sia morto sulla croce per i peccati dell’umanità, e ha chiesto alle altre donne che cosa avesse fatto Maometto per loro. Secondo quanto raccolto da “Release International” una piccola folla si è allora radunata e ha cominciato a insultare lei e i bambini e su pressione dei leader musulmani locali è stata sporta denuncia per blasfemia contro la donna. 
Vi invitiamo ad aderire alla campagna di solidarietà  scrivendo un messaggio via sms al numero 331 2933554 o all’indirizzo di posta elettronica salviamoasiabibi@tv2000.it. con l’auspicio che tanti soggetti si mobilitino utilizzando ogni canale utile.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringraziamo per il tuo intervento, ti invitiamo a firmarlo .... almeno il nome. Se inerente al tema, sarà pubblicato quanto prima. Avvertiamo che i commenti con links pubblicitari non verranno pubblicati.