La poesia di Santina Di Paola

Articolo scritto mercoledì, 10 novembre 2010

 Volto luminoso
Di Santina Di  Paola*
(vergine consacrata della diocesi di Nicosia)

Due creature
nell’Eden
intessute d’Eternità.
Amara disubbidienza.
Tenebre
Vuoto
Smarrimento.

Sussurra il vento
respirano gli alberi
profumano i fiori
gioisce il cielo
splende il sole
dolce parlare:
“Ritorna a me,
ti amo!”

Ritorno
alla  Fonte.
Pioggia di luce.
Gioia senza fine
contemplare
il volto del Signore!
Tutto è amore
solo amore!
 

(da Fiori di tenerezza, Ed. Il Lunario)
 
*Santina Di Paola è nata a Centuripe (En) dove vive e lavora. Da diversi anni si prodiga con generosità nel servizio sociale ed ecclesiale. Dedita con passione al culto dell’arte espressa nelle sue diverse forme, predilige la poesia. Ha già pubblicato per i tipi della Lunario la silloge “Nevica”. Il suo nome figura fra gli autori delle opere prescelte per l’inserimento nel volume della quarta edizione del Premio “G. L. Byron“ , la poesia "Donne" ha ottenuto la "Menzione d'onore", del premio internazionale letterario "Tra le parole e l'infinito" di Caivano (Na) 

1 commento:

Ordo Virginum Sicilia ha detto...

#1 03 Giugno 2011 - 20:04

Meaningful poem ! It is true - Contemplation of creation leads us to the source of all creation- Our loving God!

God speaks to us through the sounds and silence of Nature and invites us to be ever more closer to Him.

Nameeta

Posta un commento

Ti ringraziamo per il tuo intervento, ti invitiamo a firmarlo .... almeno il nome. Se inerente al tema, sarà pubblicato quanto prima. Avvertiamo che i commenti con links pubblicitari non verranno pubblicati.