Santa Teresa di Gesù Bambino e il mese missionario

"Oggi la Chiesa ricorda Santa Teresa di Gesù Bambino, carmelitana del monastero di Lisieux. 
La sua testimonianza mostra che solo la parola di Dio, accolta e compresa nelle sue concrete esigenze, diventa sorgente di vita rinnovata. 
Alla nostra società, spesso permeata di una cultura razionalistica e di un diffuso materialismo pratico, la piccola Teresa di Lisieux indica, come risposta ai grandi interrogativi dell’esistenza, la “piccola via”, che invece guarda all'essenziale delle cose. 
È il sentiero umile dell’amore, capace di avvolgere e dare senso e valore ad ogni umana vicenda. 
Cari amici, seguite l’esempio di questa Santa; la strada da lei percorsa è alla portata di tutti, perché è la strada della fiducia totale in Dio, che è Amore e mai ci abbandona". (Benedetto XVI)

Con la festa liturgica di Santa Teresa di Lisieux (1873-1897), proclamata nel 1927 Patrona delle Missioni con San Francesco Saverio, il 1° Ottobre, inizia il mese missionario, che avrà il suo culmine nella celebrazione della Giornata Missionaria Mondiale il 21 Ottobre.

PhotobucketIl mese di Ottobre è stato scelto come mese missionario a ricordo della scoperta del continente americano, che aprì una nuova, importante pagina, nella storia dell’evangelizzazione.
In Italia e in diversi altri paesi, dove l’iniziativa vanta una lunga tradizione, le quattro settimane di ottobre sono dedicate ognuna ad un tema specifico. Clicca su 
sussidi per l'animazione elaborati dalle Pontificie Opere Missionarie per seguire l'itinerario. I Messaggi dei Sommi Pontefici ci spronano a riflettere sul prezioso dono della fede che va costantemente curata ed incoraggiata per un disporre gli uomini a riconoscersi figli nel Figlio di Dio.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringraziamo per il tuo intervento, ti invitiamo a firmarlo .... almeno il nome. Se inerente al tema, sarà pubblicato quanto prima. Avvertiamo che i commenti con links pubblicitari non verranno pubblicati.