Meditazioni festive - In fondo non è poi così difficile!


III DOMENICA DI AVVENTO
 Anno C 

Vangelo  Lc 3,10-18
Dal vangelo secondo Luca
In quel tempo, le folle interrogavano Giovanni, dicendo: «Che cosa dobbiamo fare?». Rispondeva loro: «Chi ha due tuniche, ne dia a chi non ne ha, e chi ha da mangiare, faccia altrettanto».
Vennero anche dei pubblicani a farsi battezzare e gli chiesero: «Maestro, che cosa dobbiamo fare?». Ed egli disse loro: «Non esigete nulla di più di quanto vi è stato fissato».
Lo interrogavano anche alcuni soldati: «E noi, che cosa dobbiamo fare?». Rispose loro: «Non maltrattate e non estorcete niente a nessuno; accontentatevi delle vostre paghe».
Poiché il popolo era in attesa e tutti, riguardo a Giovanni, si domandavano in cuor loro se non fosse lui il Cristo, Giovanni rispose a tutti dicendo: «Io vi battezzo con acqua; ma viene colui che è più forte di me, a cui non sono degno di slegare i lacci dei sandali. Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco. Tiene in mano la pala per pulire la sua aia e per raccogliere il frumento nel suo granaio; ma brucerà la paglia con un fuoco inestinguibile».
Con molte altre esortazioni Giovanni evangelizzava il popolo.


E noi che cosa dobbiamo fare?
Condividere le nostre cose con chi non ne ha, essere onesti soprattutto nel lavoro e non maltrattare nessuno!
Cioè essere umani, essere giusti!
E per esserlo dobbiamo acquisire la consapevolezza del nostro essere e mostrarlo con semplicità, per non rischiare di dover essere scambiati per quello che non siamo.
Giovanni sa di non essere il Messia e lo dice apertamente senza cercare di approfittarsene di quel po’ di popolarità che aveva tra la gente del popolo, sa che è chiamato ad evangelizzare e lo fa senza avere paura delle conseguenze visto che spesso i profeti  erano stati maltrattati!
Cioè fa il suo dovere, nulla di più! In fondo non è poi così difficile!
Evelissima

1 commento:

Anonimo ha detto...

Grandi parole.. che sono attuabili nella vita quotidiana.. ognuno di noi deve svolgere il proprio ruolo senza pretendere di essere quello che non è...
Filo

Posta un commento

Ti ringraziamo per il tuo intervento, ti invitiamo a firmarlo .... almeno il nome. Se inerente al tema, sarà pubblicato quanto prima. Avvertiamo che i commenti con links pubblicitari non verranno pubblicati.