Meditazioni festive - pace che possiamo trovare solo in Lui.

DOMENICA DI PENTECOSTE 
Vangelo  Gv 20, 19-23

Dal vangelo secondo Giovanni

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».

  
La pace…
le mani e il costato, cioè i segni di una sofferenza vissuta e che ha lasciato un segno indelebile e quindi da non dimenticare…
la gioia!
La missione “io mando voi”…
Lo Spirito Santo…
Il perdono!
Gesù STA in mezzo ai discepoli, questo “stare” è bellissimo! Non è un essere di passaggio, un essere di corsa, un essere con il corpo in un luogo e la mente da tutt’altra parte… è una presenza viva e partecipe della vita dei discepoli, tanto che il loro cuore si riempie di gioia.
Ed è la gioia a dare la forza ai discepoli ma anche a tutti noi di seguire le Sue vie e di annunziarlo al mondo.
Poi soffia su di loro lo Spirito Santo per dare il potere di rimettere i peccati, cioè per essere Suo tramite di perdono per il mondo.
E per ben due volte dice “pace a voi” pace che in mezzo alle tempeste dalla vita possiamo trovare solo in Lui.

Evelissima

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringraziamo per il tuo intervento, ti invitiamo a firmarlo .... almeno il nome. Se inerente al tema, sarà pubblicato quanto prima. Avvertiamo che i commenti con links pubblicitari non verranno pubblicati.