Anniversari nel mese di Gennaio


Photobucket
Processione delle Sante vergini a seguito dei Magi
Mosaico in S. Apollinare Nuovo (sec. VI) Ravenna
«Dio ci fa dono di queste quattro donne chiamate a diventare per noi un “segno” particolare. Il Signore le invita a donarsi totalmente e definitivamente a Lui, ma non di andare in un convento né di vivere in una comunità religiosa. Le invita a rimanere là dove si trovano e a continuare a svolgere la loro professione, a portare l’anello della fedeltà a Lui, a sposarsi ma non con un uomo, ad aver dei figli, ma non di sangue. Così il Signore ci offre un “segno”, complementare a quello del matrimonio, per esprimere l’amore a Lui e agli uomini. Queste quattro donne hanno detto di sì al Signore. Nel libro dei Giudici, la figlia di Iefte, che doveva essere offerta a Dio disse: “Dammi due mesi di tempo perché io possa andare sui monti a piangere la mia verginità”. Qui, stasera, la verginità non viene pianta, ma viene esaltata. Così come i Magi vanno a trovare Gesù, lo adorano e poi riprendono il cammino, anche noi, dopo questo momento, possiamo tornare alla vita di sempre, con uno stile però rinnovato, trasformato dall’incontro con il Signore».
(Dall’omelia di Mons. Paolo Urso  vescovo di Ragusa in occasione del Rito di Consacrazione delle Vergini – Cattedrale S. Giovanni Battista di Ragusa 5 gennaio 2008 in : quindicinale Insieme del 16/1/ 2008)

Nel gaudio del Natale festeggiano la loro donazione a Cristo:

Concetta, Francesca Maria, Rosaria, Salvina  (05/01/2008)
presieduta da Sua Ecc.za  P. Urso vescovo di Ragusa presso la chiesa cattedrale  S. Giovanni Battista di Ragusa

Rosanna (21/01/2016)
presieduta da Sua Ecc.za  V. Manzella vescovo di Cefalù presso la chiesa cattedrale S. Giovanni Battista di Cefalù

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringraziamo per il tuo intervento, ti invitiamo a firmarlo .... almeno il nome. Se inerente al tema, sarà pubblicato quanto prima. Avvertiamo che i commenti con links pubblicitari non verranno pubblicati.